Maccheroncini siciliani con sarde e finocchietto selvatico

La riscoperta della manualità italiana...per preparare i maccheroncini siciliani tirati con il ferro. La pasta è solo la base di questa ricetta che poi verrà condita con le sarde e il finocchietto selvatico. Una vera delizia tipica siciliana!!!

Difficoltà: Intermedia

Tempo: 30'

Costo: Basso

- +
REGOLA LE DOSI
Ingredienti per 4 persone

Preparazione

  1. Partiamo impastando la pasta con la semola, acqua e pizzico di sale.Una volta ottenuto un composto omogeneo, formare i maccheroncini con l’aiuto di un ferretto.

    Per il condimento lessate in abbondante acqua salata la parte verde del finocchietto per 15 minuti dal bollore, sgocciolatelo, tenetelo da parte e conservate l’acqua di cottura.

  2. Nel frattempo preparate le sarde: eliminate la testa, apritele a libro dalla parte del ventre, spinatele, infarinatene la metà e friggetele in olio bollente. In un tegame scaldate due cucchiai d’olio con aglio e prezzemolo, adagiatevi le restanti sarde, versatevi mezzo bicchiere d’acqua e cuocete 10-15 minuti, salate.

  3. Aggiungete lo zafferano sciolto in poca acqua, sale, pepe, mescolate in modo che le sarde si disfino, cuocete 10 minuti, ritirate e tenete da parte. In un altro tegame fate stufare la cipolla tritata con mezzo bicchiere d’acqua e tre cucchiai d’olio, aggiungete il finocchietto tritato fine, l’uvetta bagnata e strizzata, i pinoli, i filetti d’acciuga e cuocete 10 minuti.
     

  4. Lessate i maccheroncini nell’acqua tenuta da parte del finocchietto, sgocciolateli, conditeli con un filo d’olio e con la salsa allo zafferano, mescolate. In una pirofila disponete strati di pasta alternati a strati di sarde fritte finendo con la pasta. Cospargete di prezzemolo e servite.