Agnolotti alle tre carni

Un gustoso primo piatto  piemontese gli 'Agnolotti'  farciti con tre tipi di carne diversa. Possono essere conditi semplicemente con burro e salvia o arricchiti da un sugo d'arrosto

Difficoltà: Intermedia

Tempo: 30'

Costo: Basso

- +
REGOLA LE DOSI
Ingredienti per 4 persone

Preparazione

  1. BRODO VEGETALE: CIPOLLA, CAROTA, SEDANO. 


    RIPIENO: pulire la carne. Tritare gli aghi di rosmarino. Farli appassire in un tegame con l’olio, poi rosolare le carni e fuoco vivo su tutti i lati, salare e pepare. Cuocere per 40 minuti, bagnando all’occorrenza con il brodo. Alla fine disossare il coniglio.

    RIPIENO: mondare e lavare gli spinaci, lessarli in acqua bollente e strizzarli. Metterli nel tegame delle carni.
    Passare il tutto al tritacarne con il sugo, la verdura, unire il grana e le uova. Profumare con la noce moscata, sale e pepe.

     

  2. PASTA: formare con la farina una fontana, sgusciare nel centro l’uovo, unire i tuorli, l’uovo e poco sale. Lavorare fino ad ottenere un impasto liscio e consistente. Far riposare. Poi stendere con il matterello. Disporre sopra metà sfoglia delle nocciole di ripieno, coprire con l’altra metà, premere delicatamente intorno al ripieno in modo da sigillare e ricavare con la rotella degli agnolotti di forma rettangolare, che andranno pizzicati sul ripieno con il caratteristico “plin”. Lessare gli agnolotti in acqua bollente.
     

  3. LUCIDATURA: fondere il burro in un pentolino con la salvia. Irrorare gli agnolotti e spolverare con formaggio.