Pastiera napoletana

Un monumento della cucina italiana: sua maestà la pastiera napoletana! Dolce simbolo della tradizione pasquale napoletana così buona che sembra un peccato mangiarla solo a Pasqua. Secondo la tradizione la pastiera va preparata il Giovedì Santo e consumata a Pasqua, per dar modo a tutti i sapori di amalgamarsi.

Difficoltà: Intermedia

Tempo: 1h10'

Costo: Medio

- +
REGOLA LE DOSI
Ingredienti per 8 persone
PER LA PASTA FROLLA
PER IL RIPIENO
PER SPENNELLARE

Preparazione

  1. PREPARAZIONE: 60 min. RIPOSO: 60 min. della frolla + 12 h della pastiera cotta. INGREDIENTI PER UNO STAMPO DI 24 CM

    PER LA PASTA FROLLA Per fare la pastiera napoletana inizia dalla frolla. In un food processor metti il burro tagliato a tocchetti e la farina, aziona per ottenere una sabbiatura ovvero un composto molto sabbioso. Aggiungi poi lo zucchero, il sale e i tuorli, quindi aziona nuovamente. Trasferisci l’impasto su una spianatoia, aggiungi la scorza grattugiata degli agrumi e lavoralo brevemente per ottenere un panetto piatto; avvolgilo nella pellicola trasparente e lascialo riposare in frigorifero per 1 h.

  2. PER IL RIPIENO Nel frattempo prepara la farcitura. In un tegame metti, il latte, il grano precotto, lo zucchero e il burro. Scalda gli ingredienti giusto il tempo di ammorbidire il grano e sciogliere lo zucchero, impiegherai 10 minuti. Una volta amalgamati gli ingredienti, spegni il fuoco e lascia raffreddare il composto; aggiungi poi la ricotta, continua a mescolare fino ad ottenere un composto corposo.

  3. Unisci infine il sale, l’acqua di fiori di arancio e i semini di una bacca di vaniglia. Incorpora i tuorli e le uova; taglia i canditi in dadolata e uniscili alla crema. Dopo aver amalgamato bene gli ingredienti, trasferisci la crema in una pirofila bassa e larga, coperta con pellicola trasparente. Recupera la frolla, poggiala su un piano di lavoro infarinato e battila con un mattarello per ammorbidirla. Stendila fino ad uno spessore di qualche millimetro quindi posizionala nello stampo né imburrato né infarinato. Procedi così: avvolgi la pasta sul mattarello per poterla sollevare con facilità.

  4. Posizionala sul bordo dello stampo e adagiala nella base, facendola aderire bene. Elimina gli eccessi di pasta e reimpastali tenendoli da parte. Bucherella la base con i rebbi di una forchetta, quindi versa la crema di grano e ricotta all’interno dello stampo e livellalo. Impasta gli scarti di frolla, stendili e ricava le tipiche losanghe da posizionare sulla superficie della pastiera.

  5. Sbatti un uovo e, con l’aiuto di un pennello da cucina distribuiscilo su bordi e losanghe. Inforna la pastiera napoletana in forno statico preriscaldato a 180° per 60 minuti. Una volta cotta, lascia riposare la torta in frigorifero per una notte sotto una campana di vetro o rivestita con pellicola trasparente affinché non assorba gli odori del frigorifero. Taglia la tua fetta e servi in tavola, la pastiera napoletana è pronta per conquistare i tuoi ospiti!

Il consiglio dello Chef

Secondo la tradizione la pastiera va preparata il Giovedì Santo e consumata a Pasqua, per dar modo a tutti i sapori di amalgamarsi.