Pallotte cacio e ova

Un grande classico della tradizione abruzzese: le pallotte cacio e ova. Se non le conoscete mettetevi comodi e preparate il pane perché alla fine avrete solo tanta voglia di fare la scarpetta.

Difficoltà: Facile

Tempo: 50'

Costo: Basso

- +
REGOLA LE DOSI
Ingredienti per 20 persone
per 20 pallotte
PER IL SUGO DI POMODORO
PER INFARINARE
PER FRIGGERE

Preparazione

  1. In una ciotola metti la mollica di pane sbriciolata ed unisci il pecorino grattugiato, le uova sbattute, l’aglio schiacciato, il prezzemolo tritato e il pepe.

  2. Impasta tutto con le mani e poi, quando sarà omogeneo, assaggia il composto per aggiustarlo eventualmente di sale: potrebbe non essere necessario aggiungerlo visto la grande sapidità del pecorino inserito. Forma delle polpe del peso di circa 30 g (una grossa noce), poi passale dentro alla farina e dagli di nuovo forma sferica per farla penetrare bene.

  3. Friggi le pallotte in abbondante olio di arachide a 175° fino a che non diventeranno dorate, poi scolale e mettile su un piatto sul quale avrai adagiato dei fogli di carta assorbente da cucina, in modo che perdano l’olio in eccesso.

  4. Trita finemente la cipolla, poi mettila ad appassire in un tegame basso e largo per circa 10-15 minuti, con dell’olio extravergine di oliva facendo attenzione a non farle prendere colore; aggiungi la passata di pomodoro e lascia che arrivi a bollore a fuoco lento, poi tuffaci dentro le pallotte e falle cuocere a fuoco dolce coperte con coperchio per circa 30 minuti, o fino a che il sugo non si sarà ben addensato.

  5. Non girare il sugo col mestolo, ma fai ruotare il tegame in modo da non rovinare o rompere le pallotte. Aggiusta eventualmente di sale, mescola delicatamente, aggiungi qualche foglia di basilico, spegni il fuoco e servi le tue pallotte cacio e ova.