Acciughe ripiene

Oggi con Sonia Peronaci siamo in Liguria, terra che vanta mare e montagna splendidi e tesori della natura da Ponente a Levante. Ma anche la cucina non è da meno: la Liguria è infatti la regione del pesto, dell’asparago violetto di Albenga, del chinotto di Savona e delle buonissime acciughe di Monterosso. … ed è proprio sulle acciughe che ci concentreremo oggi, per preparare un piatto tipico che le vede protagoniste. 

Difficoltà: Facile

Tempo: 1h20'

Costo: Basso

- +
REGOLA LE DOSI
Ingredienti per 35 persone

Preparazione

  1. Per prima cosa pulisci le acciughe: elimina la testa, eviscerale, e rimuovi la lisca centrale lasciando la coda. Sciacquale bene e asciugale con della carta assorbente da cucina. Per il ripieno, elimina la crosta dal pane, taglia grossolanamente la mollica e tritala.

  2. Unisci le uova, il latte, le acciughe e i capperi dissalati, l’aglio sbucciato e senza anima, il prezzemolo e l’olio; trita nuovamente fino a ottenere un impasto uniforme. Aggiusta di sale e pepe.

  3. Ora riempi le acciughe: prendi circa 20 g di impasto e adagialo sull’acciuga dell’acciuga. Con le dita pizzica entrambe estremità, chiudendole bene. Passa le acciughe nella farina di semola. Scalda l’olio e friggile per qualche minuto fino a farle dorare.

  4. Scolale su di un foglio di carta assorbente, salale e servile ben calde.

Il consiglio dello Chef

Curiosità: Questo piatto, chiamato in genovese “anciue pinn-e” è di origine antica viene dalla tradizione contadina: pesce azzurro e pochi ingredienti per un risultato strepitoso!