Strudel

Lo strudel è per Sonia Peronaci il dolce dei ricordi per eccellenza: 'ogni volta che ne assaggio una fetta torno bambina ai pomeriggi in cucina con la nonna Ottilia. Lo strudel era il suo cavallo di battaglia e quando lo preparava, in casa era sempre una gran festa' Preparatevi a scoprire tutti i segreti per uno strudel a regola d’arte! Questa è La ricetta originale dello Strudel della nonna di Sonia Peronaci

Difficoltà: Facile

Tempo: 60'

Costo: Basso

- +
REGOLA LE DOSI
Ingredienti per 8 persone
Per la pasta
Per la farcitura
Per la ricopertura
Per la conservazione

Preparazione

  1. Per l’impasto poni in una ciotola la farina e fai una conca nel mezzo. Sciogli il sale nell’acqua, aggiungila assieme all’uovo e all’olio nella farina. Impasta fino a ottenere un composto liscio e omogeneo al quale darai la forma di una pallina e metterai in una ciotola oliata. Copri la pallina di olio e lasciala riposare per 1 ora.

  2. Metti in ammollo l’uvetta nel rum. Affetta le mele con una mandolina, mettile in una ciotola e grattugia la scorza di limone, poi aggiungi il suo succo, lo zucchero e la cannella. Mescola e lascia insaporire per almeno mezz’ora.

    In una padella sciogli il burro e fai tostare il pangrattato per 10 minuti a fuoco dolce, mescolando di continuo. Fai intiepidire e poi unisci il tutto al composto di mele.

  3. Prendi l’impasto, sgocciola l’olio e infarinalo leggermente. Schiaccialo, dagli una forma rettangolare e tiralo leggermente per allargarlo. Infarina il dorso delle mani: tenendo le dita verso il basso, allargalo fino a ottenere un rettangolo di 60x40 cm. Adagialo su di un canovaccio (o della carta forno) pulito e infarinato. 

     

    Trasferisci il composto di mele lungo uno dei lati più corti, creando una specie di montagnetta allungata che rasenti il bordo. Aiutandoti con il canovaccio, comincia ad arrotolare la pasta sopra le mele, girando più volte fino ad arrivare al lato opposto; assicurati che la chiusura dello strudel stia al di sotto di esso. Prendi le estremità della pasta, attorcigliale a mo’ di caramella e poi infila la pasta attorcigliata dentro allo strudel, da entrambe le parti. Metti lo strudel sulla leccarda foderata con carta forno, pratica alcuni taglietti sulla superfice per impedire che la pasta durante la cottura gonfi e rimanga un vuoto sopra il ripieno.

    Inforna lo strudel in forno statico preriscaldato a 180° per 40 minuti. Sfornalo quando la superficie sarà ben dorata e lascialo intiepidire prima di spolverizzarlo con lo zucchero a velo e servirlo ancora tiepido.

Il consiglio dello Chef

Presentazione
Servi lo strudel con una pallina di gelato, panna zuccherata e un velo di cannella. Mia nonna lo irrorava con burro fuso e lo cospargeva con zucchero a velo vanigliato!