Charlotte alla milanese

Burro, pane raffermo, uvetta, pinoli, marmellata, zucchero e mele… non ci vuole praticamente nient’altro per fare la charlotte alla milanese. Anche se si chiama come l’omonima torta francese, non ha molto a che fare con quest’ultima. In dialetto si chiama anche “sciarlotta” o “ciarlotta” ed è molto semplice da preprarare. La ricetta di Sonia Peronaci

Difficoltà: Facile

Tempo: 60'

Costo: Basso

- +
REGOLA LE DOSI
Ingredienti per 6 persone

Preparazione

  1. PER UNO STAMPO A CERCHIO APRIBILE DEL DIAMETRO DI CM 18, ALTO CM10 Metti in ammollo l’uvetta sultanina in acqua tiepida fino a che non si ammorbidirà, poi scolala e uniscila ai pinoli. Sbuccia le mele, elimina il torsolo e tagliale a spicchi di circa 2 cm di spessore; in una padella che possa contenere le mele comodamente, metti 150 g di zucchero, il vino, l’acqua e la scorza di limone grattugiata.

  2. Accendi il fuoco e quando lo zucchero si sarà sciolto aggiungi le mele e cuocile a fuoco vivace per qualche minuto fino a renderle leggermente morbide (senza spappolarle!). Spegni il fuoco, lasciale raffreddare e tieni il liquido di cottura da parte: ti servirà per inumidire leggermente le fette di pan brioche. 
    Elimina la crosta dalle fette di pan brioches.

  3. Unisci 50 g di zucchero a 50 g di burro morbido e a 2 cucchiai di liquido di cottura delle mele;  amalgama gli ingredienti fino a rendere il tutto cremoso. Imburra lo stampo a cerchio apribile con il composto appena ottenuto, adagia sul fondo 4- 5 fette di pan brioches disponendole a spirale, fodera con altre fette i bordi sovrapponendole leggermente l’una con l’altra. Imburra con un pennello tutta la parte interna delle fette di pan brioches. Prendi ora le mele e adagiane un terzo su tutto il fondo, cospargi con un po' di uvetta e i pinoli la superficie, ricopri ancora con delle mele, di nuovo con un po' di uvetta e pinoli e concludi con un ultimo strato di mele.

  4. Compatta il tutto con il dorso si un cucchiaio e adagia l’ultimo strato di pan brioches sempre a spirale sovrapponendo il tutto. 
    Spennella bene tutta la superficie con il composto di burro, cospargi con un po' di rum la superficie della charlotte e cuocila in forno statico a 170° per circa 25-30 minuti fino a che si sarà ben dorata tutta la superficie. Una volta pronta, estraila dal forno e lasciala raffreddare prima di aprire lo stampo e di trasferirla su di un piatto da portata. Servi la tua charlotte alla milanese a temperatura ambiente o riscaldandola e aggiungendo, a piacere, una spruzzata di rum.