Millefoglie di pane carasau, polpo e patate

Quando si parla di tradizioni culinarie sarde, come dimenticare il buonissimo pane carasau? Sonia Peronaci ci mostra come renderlo ancora più sfizioso aggiungendo pochi e semplici ingredienti. 

Difficoltà: Facile

Tempo: 10'

Costo: Basso

- +
REGOLA LE DOSI
Ingredienti per 4 persone
  • 350  gr patata della stessa dimensione
  • 30  gr olive denocciolate sott’olio
  • 350  gr polpo al sugo già cotto

Preparazione

  1. Per prima cosa fai bollire in abbondante acqua salata le patate intere e con la buccia per almeno 30-40 minuti (dipende dalla dimensione). 
    Nel frattempo, trita grossolanamente le olive e unisci anche il timo sfogliato; appena le patate saranno cotte, scolale, pelale e schiacciale in una ciotola. Aggiungi alle patate le olive tritate e il timo, amalgama il tutto, aggiusta di sale, pepe e aggiungi in filo di olio EVO. 

  2. Prepara il polpo poi trita i moscardini e scaldali con un filo di olio EVO; se dovessero risultare troppo asciutti aggiungi un goccio di brodo vegetale. 

     

  3. Per comporre la mille foglie, prendi 3 pezzi di pane carasau, del diametro di circa 10 cm, ungili leggermente con dell’olio EVO, adagia sopra al primo foglio di pane carasau 30 g di patate schiacciate, poi 30 g di ragù di moscardini, di nuovo un foglio di pane carasau, 30 g di patate, 30 g di moscardini e concludi con un ultimo strado uguale all’ultimo.  Forma 4 millefoglie, metti ognuna di esse su un piatto da portata e servile immediatamente.