Involtini di pesce spada alla messinese

Pensando alla Sicilia si pensa alla cassata, il cannolo, gli arancini… e potremmo elencare ancora tantissime specialità che tengono alta la bandiera della regione. Oggi però Sonia Peronaci si dedica a una ricetta un po’ meno celebre fuori dalla Sicilia, ma che merita: gli involtini di pesce spada alla messinese. Questi involtini esistono in due varianti principali: la classica siciliana o “palermitana”, oppure alla “messinese”, ovvero come li propone Sonia. Sono chiamati anche “alla ghiotta”, perché particolarmente ricchi di ingredienti e saporiti.

Difficoltà: Facile

Tempo: 40'

Costo: Medio

- +
REGOLA LE DOSI
Ingredienti per 12 persone

Preparazione

  1. Per prima cosa metti in ammollo l’uva passolina in acqua tiepida per farla rinvenire. Elimina la pelle dalle fette di pesce spada, se sono più spesse, battine 6 con un pesta carne per renderle sottili circa 2mm, tagliale a metà e tienile da parte. Trita finemente al coltello le altre due e mettile in una ciotola. Nel frattempo, fai scaldare l’olio EVO in una padella assieme alla cipolla tritata, quando sarà imbiondita, unisci la polpa di pesce spada tritata e fai cuocere a fiamma media.

  2. Una volta rosolata, scola l’uva passolina e uniscila allo spada, trita le foglie di basilico assieme all’aglio e al prezzemolo e unisci anch’esse in padella. Aggiungi poi successivamente i pinoli, la scorza grattugiata del limone, 30 g di pan grattato e fai rosolare per bene. Quando il composto sarà asciutto, a fiamma spenta unisci il pecorino grattugiato, sala e pepa a piacere. Taglia i limoni (anche quello senza buccia) a fette e poi di nuovo a metà ricavando delle mezze lune spesse ½ cm che ti serviranno per gli spiedini.

  3. Prendi ora le tue fettine di spada e stendile su di un piano, salale e pepale in superficie, adagia poi al centro circa 30 g di ripieno, chiudi i lati lunghi verso l’interno di 1 cm e arrotola poi l’involtino partendo da uno dei lati corti stringendo per bene. Forma tutti gli altri involtini poi prendi 4 stecchi di legno (o di acciaio) lunghi 20 cm e inizia infilzando mezza fetta di limone, poi una foglia di alloro, un involtino, poi un'altra fetta di limone e una di alloro, di nuovo un involtino, e così via fino ad infilzare 3 involtini su ogni stecco.

  4. Crea 4 spiedini uguali, ungi una teglia da forno, passa gli spiedini nel pan grattato restante, adagiali sulla teglia oliata, concludi con un altro filo di olio EVO, un pizzico di sale e cuoci in forno statico con modalità grill per circa 10/12 minuti. Fai attenzione a non prolungare la cottura altrimenti risulteranno asciutti. Una volta pronti, disponili su di un piatto da portata e servili ben caldi.