Taralli al naspro

Sono dolci e profumano di anice, sono tondi e irresistibili: parliamo dei taralli al naspro lucani, dove naspro è il termine per indicare la glassa di zucchero che li ricopre. Ecco la ricetta di Sonia Peronaci

Difficoltà: Intermedia

Tempo: 2h30'

Costo: Basso

- +
REGOLA LE DOSI
Ingredienti per 50 persone
PER L’IMPASTO
PER LA GLASSA

Preparazione

  1. PER L’IMPASTO Metti nella ciotola di una planetaria munita di foglia la farina, lo zucchero e il sale; aziona la macchina e aggiungi le uova sgusciate e il liquore all’anice. Impasta fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo che metterai su un piano e lavorerai a mano per formare una pallina che avvolgerai nella pellicola trasparente e lascerai riposare per un’ora in un posto fresco.

  2. Una volta riposato, taglia l’impasto a pezzetti di 16 g l’uno e ottieni dei bastoncini della lunghezza di circa 10 cm che chiuderai a cerchio, formando dei tarallini. Disponili su una teglia foderata con carta forno ed infornali in forno statico preriscaldato a 180° per 25-30 minuti. I taralli non dovranno restari chiari, ma diventare ben dorati. Una volta pronti, lasciali raffreddare.

  3. PER LA GLASSA In un pentolino versa l’acqua ed aggiungi lo zucchero semolato, mescola con un cucchiaio di acciaio per scioglierlo e cuoci mescolando, arrivando ad una temperatura di 110°. Togli il pentolino dal fuoco ed aggiungi la scorza di limone grattugiata ed il succo, poi mescola. Metti in una ciotola ¼ di sciroppo ottenuto e montalo con le fruste di uno sbattitore fino a che comincerà a cambiare colore, sbianchendosi. Intingi i tarallini uno alla volta piuttosto velocemente nello sciroppo (che col tempo tenderà ad inspessirsi, indurendosi) e poi disponili a scolare ed asciugare su una gratella disposta su di una teglia che raccoglierà lo zucchero in eccesso. Vedrai che asciugandosi diventeranno bianchi.

  4. Quando lo zucchero che stai utilizzando per glassare i taralli comincerà a diventare troppo denso, aggiungi un altro quarto di sciroppo trasparente e frulla di nuovo per raggiungere la stessa consistenza iniziale e continua a glassare i tarallini finchè non avrai terminato, aggiungendo a mano a mano tutto lo sciroppo trasparente. Una volta freddi e asciutti i tuoi taralli al naspro saranno pronti per la prova assaggio!!!