Gnocchi alla bava

Uno dei prodotti sicuramente più famosi della Val D'Aosta è la Fontina, formaggio conosciuto in tutta Italia, che viene utilizzato per molte ricette tra cui quella del primo piatto simbolo della regione: gli gnocchi alla bava. Se i formaggi sono la vostra passione non potrete che amare questa ricetta per la sua semplicità e il suo gusto ricco che esalta i pochi ingredienti che la compongono. La ricetta è di Sonia Peronaci

Difficoltà: Facile

Tempo: 1h15'

Costo: Basso

- +
REGOLA LE DOSI
Ingredienti per 4 persone
PER GLI GNOCCHI
 PER LA FONDUTA DI FONTINA

Preparazione

  1.  Per la fonduta al formaggio scalda la panna portandola a 60° a fiamma bassa. Taglia a cubetti la fontina e uniscili alla panna. Falli sciogliere piano piano senza superare i 65°. Regola di sale e pepe e tienila da parte coperta con un coperchio o con pellicola trasparente a contatto.

  2. E ora gli gnocchi! Mischia in una ciotola le farine. Versa l’acqua, l’olio e il sale in un tegame e porta tutto a bollore. Quando l’acqua sarà bollente, togli il tegame dal fuoco e versa al suo interno le farine, mescolando con vigore: otterrai un composto piuttosto consistente. Ora rimetti il tegame sul fuoco e mescola per un paio di minuti. Spegni e trasferisci il composto sul piano di lavoro. Impasta fino a renderlo liscio e omogeneo.

  3. Ottieni dei bastoncini dello spessore di un dito e tagliali a pezzetti di 2,5 cm. Passa poi ogni pezzetto sul rigagnocchi, ricavando degli gnocchetti cavi che disporrai su di un vassoio infarinato. 
    Lessali in abbondante acqua salata. Quando saliranno in superficie, scolali e falli saltare in padella per qualche secondo con la fonduta di fontina e servili subito ben caldi.

     

Il consiglio dello Chef

La salsa per gli gnocchi alla bava è semplicissima da preparare. L’ideale per una buona riuscita della ricetta sono formaggi freschi e semi stagionati, da tagliare in piccoli pezzi. Al posto della fontina, comunque potete utilizzare anche altri formaggi come la toma, il raschera, il gorgonzola, il maccagno o il castelmagno.

Altro consiglio

Fonduta con grumi? No problem! Frullala con un frullatore a immersione ed ecco fatto! Dimenticavo: quando la aggiungi agli gnocchi non superare i 70° o caglierà.