Fegato alla veneziana

Il fegato alla veneziana, è una vera delizia con tanta cipolla stufata che ingentilisce e smorza il caratteristico sapore ferroso del fegato e gli conferisce una dolcezza davvero piacevole.Ve la propone Sonia Peronaci seguendo la ricetta che utilizzava anche suo padre e che ricalca abbastanza fedelmente quella tradizionale veneta

Difficoltà: Facile

Tempo: 60'

Costo: Basso

- +
REGOLA LE DOSI
Ingredienti per 4 persone

Preparazione

  1. Per preparare questo secondo piatto veneto, sbuccia le cipolle e tagliale a fettine o a striscioline sottili.

  2. In un tegame dal fondo largo sciogli il burro con l’olio e insaporiscilo con la salvia. Aggiungi quindi le cipolle, sala e sfuma con l’aceto e fai cuocere il tutto a fiamma molto bassa per circa 15-20 minuti. Ricordati che le cipolle non dovranno colorirsi ma solo appassire! 
     

  3. Elimina dal fegato la pellicina bianca (che potrebbe risultare amara in cottura) e taglialo a striscioline o a fettine spesse circa 3 mm. Quando le cipolle saranno appassite, alza la fiamma e unisci il fegato. Cuocilo a fuoco alto per 5 minuti fino a sbianchirlo, lasciandolo però tenero: non prolungare troppo la cottura, altrimenti risulterà asciutto e duro. Aggiusta di sale e servi il tuo fegato alla veneziana!

Il consiglio dello Chef

La tradizione vorrebbe che di utilizzasse il fegato di maiale; oggi invece si utilizza più comunemente il fegato di vitello o di vitellone, dal gusto meno deciso.


Per questa ricetta ti consiglio il sale grosso per far asciugare più in fretta le cipolle. A fine cottura, puoi versare un filo di aceto o schiacciare una fetta di limone!