Anellini alla pecorara

Un primo sostanzioso e saporito a base di verdure, impreziosito dal tocco del pecorino e della ricotta di pecora che richiamano alla perfezione le origini della ricetta. La “pecorara” è una particolare forma di pasta fresca fatta ad anello, accompagnata rigorosamente da un condimento ricco e saporito, che veniva preparata principalmente nelle giornate di feste e in occasioni speciali; momenti in cui la fatica della preparazione della pasta fresca era giustificata.

Difficoltà: Facile

Tempo: 1h50'

Costo: Basso

- +
REGOLA LE DOSI
Ingredienti per 4 persone

Preparazione

  1. Sul piano di lavoro unisci le farine e le uova. Impasta e versa a filo i liquidi. Forma una palla liscia, avvolgila nella pellicola e falla riposare al fresco per 1 ora. Trita il sedano, la carota e la cipolla e soffriggile con l’olio per 10 minuti. Unisci la passata e cuoci a fuoco basso per 20 minuti.

  2. Aggiungi poi la ricotta e amalgama. Taglia le altre verdure a cubetti e saltale con l’olio e l’aglio schiacciato. Unisci quindi i peperoni, le zucchine e infine le melanzane. Cuoci 10 minuti per renderle morbide. Salale e uniscile al condimento.

  3. Dall’impasto ricava dei bastoncini spessi 3 mm, arrotolali sull’indice e unisci l’estremità fino a formare un anello. Cuoci gli anellini in acqua salata per circa 4/5 minuti. Scolali nel sugo, mantecali con il pecorino e termina con il basilico. Il consiglio Per gustare al meglio questo primo piatto abruzzese, tipico della zona di Elice, ti consiglio di lasciare la pasta leggermente al dente e di non lesinare sul pecorino!

Il consiglio dello Chef

Il condimento più tradizionale per condire gli anellini è questo a base di verdure e ricotta di pecora ma non è insolito trovarli accompagnati anche da sughi di carne o a base di funghi…a voi la scelta!