Turdilli

Dolcetti della tradizione cosentina dal sapore di ricette antiche che però non vogliamo dimenticare. I turdilli infatti sono una ricetta semplicissima ma dalle origini che affondano le radici nella storia antica del territorio. Solitamente si preparano per le festività ma anche per i pranzi in famiglia o le occasioni speciali.

Difficoltà: Facile

Tempo: 50'

Costo: Basso

- +
REGOLA LE DOSI
Ingredienti per 8 persone
PER L’IMPASTO
PER LA COPERTURA
PER FRIGGERE

Preparazione

  1. In un pentolino versa l’olio di semi, il vermouth, le scorze degli agrumi grattugiate e scalda il composto fino a sfiorare il bollore. 
    Spegni il fuoco e versa il contenuto in una ciotola capiente, poi attendi che diventi freddo. In una ciotola setaccia la farina assieme alla cannella e aggiungi lo zucchero. Unisci il composto di olio e vermouth tiepido e lavora il tutto fino ad ottenere un composto compatto; trasferisci poi il tutto su di un piano di lavoro e continua a lavorarlo fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo.

  2. Prendi un po’ di impasto, stendilo sul piano e forma dei salsicciotti del diametro di circa 2,5 cm; taglia con un coltello o un tarocco dei pezzetti della lunghezza di 2,5 -3 cm. Prendi il tipico cestino calabrese detto crivo (oppure in sua mancanza utilizza un riga gnocchi) e passaci sopra ogni pezzetto di impasto facendo pressione con le dita (le righe devono risultare orizzontali) fino a formare dei gnocchetti rigati con un ricciolo cavo interno che servirà a facilitare la cottura. Porta l’olio di arachidi a 160°, e friggi i turdilli un po’ per volta per circa 7/8 minuti, rigirandoli continuamente con una schiumarola.
     

  3. Ci vorrà un po' di tempo perché bisogna assicurarsi di cuocerli bene anche all’interno e saranno pronti quando risulteranno di un bel color ambrato scuro. Scolali su della carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso. Nel frattempo, in una ciotola molto capiente metti i turdilli e versaci sopra il miele di fichi (o in sua mancanza un miele di api leggermente scaldato di tuo gusto); mescola delicatamente per far si che si ricoprano interamente ed assorbano il miele di fichi. Disponi i turdilli su di un piatto da portata e servili!