Bonet bianco

In cucina bisogna essere sempre curiosi e per questo, 'quando ho scoperto dell’esistenza del Bonet bianco alla Monferrina, ho deciso che dovevo assaggiarlo assolutamente. E visto che mi ha conquistata su tutti i fronti, adesso lo prepariamo insieme per cercare di tenere viva questa tradizione' La ricetta di  Sonia Peronaci la versione 'bianca' senza cacao del golosissimo 'bunèt', dolce tipico piemontese da gustare a fine pasto 

Difficoltà: Facile

Tempo: 20'

Costo: Basso

- +
REGOLA LE DOSI
Ingredienti per 4 persone
Per la base
Per il caramello

Preparazione

  1. PER UNO STAMPO DA CM 23 X CM 12

     

    IL CARAMELLO
    In un pentolino di acciaio metti lo zucchero e aggiungi l’acqua; accendi il fuoco e mescola con un cucchiaio di acciaio fino a sciogliere lo zucchero, dopo di che lascia cuocere fino a caramellare lo sciroppo. Quando il caramello sarà di un bel biondo scuro, spegni il fuoco e versa il caramello nello stampo del bonet; lascia raffreddare.

     

  2. LA BASE
    Sbatti le uova (senza insistere troppo per non formare schiuma) assieme allo zucchero, alla vaniglia, al rum, al sale e agli amaretti sbriciolati finemente. Porta a sfiorare il bollore la panna e il latte, poi versali sul composto di uova, mescola e rimetti tutto sul fuoco portando di nuovo a bollore sempre mescolando.
    Versa il composto sul caramello nello stampo da bonet e disponi lo stampo in una teglia dai bordi alti che lo contenga. Versa dell’acqua bollente nella teglia fino ad arrivare a metà altezza dello stampo e inforna il tutto in forno statico preriscaldato a 150° per circa 60 minuti. Estrai il bonet dal forno e lascialo raffreddare nell’acqua del bagno maria, poi metti lo stampo in frigorifero per almeno 3 ore a raffreddare e rassodare.

     

  3. SERVI
    Quando dovrai servire il bonet, staccalo dallo stampo con la lama di un coltello, rasentando le pareti. Poggia sullo stampo il piatto da portata, capovolgilo sopra di esso e servilo tagliandolo a fettine!