Amatriciana di tonno rosso

Non è un'amatriciana ma un pò la ricorda infatti Roberta Capua si scusa 'Non me ne vogliano i puristi della tradizione, ho preso in prestito il nome di uno dei piatti più rappresentativi della cucina laziale per presentarvi la mia' 

Difficoltà: Facile

Tempo: 20'

Costo: Medio

- +
REGOLA LE DOSI
Ingredienti per 4 persone

Preparazione

  1. Come prima cosa mettere a cuocere i bucatini in acqua bollente e salata, quindi condire il tonno rosso con sale, pepe ed olio e  farlo scottare in padella calda due minuti per lato. Una volta pronto, lasciarlo riposare su un tagliere e nella stessa padella aggiungere un altro filo d’olio, aggiungere la conserva di datterini gialli e lasciar cuocere.

  2. A questo punto, scolare i bucatini, mantecarli nella padella con il sugo di pomodorini gialli ed il pecorino grattugiato e, a fuoco spento, aggiungere il tonno tagliato a cubetti che funge da guanciale. Impiattare aggiungendo un po’ di sugo ed ancora qualche cubetto di tonno che avrete tenuto da parte. Completare con i fili di peperoncino.

Il consiglio dello Chef

Il tonno rosso, conosciuto anche con il nome di pinna blu, è un pesce particolarmente pregiato per le proprietà delle sue carni molto proteiche e ricche di Omega3 , pensate più del doppio del tonno a pinna gialla. E’ poi ricco di selenio, iodio e fosforo. E’ un tipo di pesce molto usato nella cucina giapponese nella preparazione di sushi e sashimi ma devo ammettere che sono veramente tante le preparazioni a cui si presta.