Limoncello

Il limoncello come lo conosciamo adesso non esisteva fino a fine anni 70. Possiamo dire sia nato in concomitanza alle delizie, e per le delizie, per diventare poi uno dei liquori più amati al mondo. Ecco la ricetta di Sonia Peronaci

Difficoltà: Facile

Tempo: 10'

Costo: Basso

- +
REGOLA LE DOSI
Ingredienti per 4 persone

Preparazione

  1. RIPOSO: 45 GIORNI COTTURA: 1 MINUTO - PER 1,8 LT DI LIMONCELLO

    Per prima cosa lava molto bene i limoni sotto l’acqua corrente per eliminare qualsiasi impurità in superficie. Asciugali e con l’aiuto di un coltellino o un pela patate sbucciali togliendo la scorza; fai attenzione a non tagliare la parte bianca del limone altrimenti il limoncello risulterà amaro.

  2. Sterilizza un vaso a chiusura ermetica e mettici le scorze, aggiungi l’alcool puro e chiudilo bene. Fai riposare il barattolo chiuso ermeticamente in un luogo buio e fresco, lontano da sbalzi di calore per circa 30 giorni.

  3. Trascorso il tempo indicato, prendi un pentolino, versaci dentro l’acqua e aggiungi lo zucchero; mescola e porta a bollore il tutto sciogliendo lo zucchero, poi spegni il fuoco e lascia intiepidire. Versa le scorze di limoni macerate, in un colino poggiato su una ciotola sottostante che raccolga l’alcool filtrato.

  4. Unisci ora lo sciroppo all’alcool, mescola il tutto molto bene, travasa il limoncello nelle bottiglie sterilizzate della dimensione da te scelta e fallo riposare per un’altra settimana sempre al buio e al fresco. Trascorsa la settimana sarà pronto per essere gustato; conserva il tuo limoncello in freezer e servilo ghiacciato.