Sandwich di Baccalà

Ottimo come antipasto o per un pasto veloce. Al posto della polenta potete utilizzare anche delle semplici fette di pane da toast scaldate in forno o in padella o per un aperitivo finger food dei piccoli panini all’olio. Piccoli bocconcini da spiluccare in punta di dita

Difficoltà: Facile

Tempo: 30'

Costo: Basso

Preparazione

  1. Per fare la polenta, portare a bollore 1,5 litri di acqua salata, versare a pioggia la farina di mais mescolando con una frusta, poi continuare a mescolare con una paletta per circa 1 ora: dovrete ottenere una polenta morbida; stenderla in una teglia unta o foderata di carta da forno a uno spessore di 1,5 cm e lasciarla raffreddare.

  2. In alternativa: POSSIAMO USARE LA POLENTA VELOCE!!! Ridurre il baccalà in cubotti.

  3. Tritare uno scalogno e farlo appassire dolcemente in padella con 4 cucchiai di olio, i filetti di acciuga e un pezzetto di peperoncino, unire il baccalà e cuocerlo per 5′ in modo che rilasci la sua acqua; bagnare quindi con il vino , lasciarlo evaporare, aggiungere il latte e cuocere per altri 10′ circa; assaggiare e correggere di sale, se serve.

  4. Frullare tutto con il frullatore a immersione aggiungendo altri 4 cucchiai di olio. Ritagliare la polenta fredda in dischi e rosolarla in padella con poco olio e burro facendola dorare su entrambi i lati; in alternativa, ungerla leggermente e infornarla a 220 °C per una decina di minuti.

  5. Servire il baccalà tra due fettine di polenta. Decorare con foglioline di cerfoglio. Per la salsa di peperoni: tagliare i peperoni a pezzetti e cuocerli in padella a fuoco lento e con il coperchio con olio, aglio e mezza cipolla tritata. Salare e pepare e lasciare raffreddare. Aggiungere la panna e frullare tutto.

Il consiglio dello Chef

Se utilizzate il baccalà secco ricordate di spazzolarlo per eliminare il sale in eccesso, lavarlo e poi lasciarlo in ammollo per 8 ore. Eliminate anche la pelle una volta ammorbidito. Così rimarrà solo la parte nobile, evitando fastidiose sensazioni sotto i denti