Graffe napoletane

Le golose ciambelle fritte ricoperte di zucchero con una base di farina e patate. Tipiche della cucina campana

Difficoltà: Facile

Tempo: 60'

Costo: Basso

- +
REGOLA LE DOSI
Ingredienti per 6 persone

Preparazione

  1. Lavate e sbucciate le patate, cuocetele in acqua bollente salata per una ventina di minuti, scolatele e passatele in uno schiacciapatate.

  2. In una ciotola capiente versate il latte tiepido, 20 grammi di zucchero e 60 grammi di farina con il lievito, mescolate, coprite con la pellicola trasparente e lasciate lievitare fino a quando il volume si sarà raddoppiato. 

  3. Unite alla pastella la farina rimasta, le patate, 20 grammi di zucchero, le uova, il limone e il miele, impastate fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo, adesso incorporate il burro a temperatura ambiente un pizzico di sale e lasciate lievitare per altri 20'.

  4. Riprendete l'impasto, confezionate le ciambelle, disponetele su di un piano distanziandole l'una dall'altra e copritele con un panno per terminare la lievitazione.

  5. Scaldate in una casseruola a bordi alti l'olio di semi e raggiunta la massima temperatura friggete le ciambelle su entrambi i lati fino alla doratura, sgocciolatele su carta assorbente.

  6. In una ciotola versate lo zucchero rimasto a cui unite la cannella in polvere, mescolate e passatevi le graffe zuccherandole in ambo i lati, decoratele se gradite con la crema pasticciera prima di servire